Archivio della categoria: Gourmet

Divertimento a tavola: all’Antica Trattoria del Reno

Bologna la dotta, Bologna la rossa, Bologna la grassa. Una città che nell’immaginario collettivo è fatta di scorpacciate di lasagne e tortellini sta invece attraversando un momento felice che senza abbandonare la tradizione si apre su orizzonti gastronomici vivaci e variegati. Con la nostra Volvo V60 D5 ci siamo allontanati di pochi minuti dal centro per raggiungere Via Del Traghetto, suggestiva periferia antica dove ha trovato casa e cucina il vulcanico Vincenzo Vottero. Artefice di uno stile inconfondibile, funambolo degli ingredienti, Vincenzo è un cuoco di grande esperienza che ha raggiunto un bell’equilibrio. I suoi sono piatti di certo complessi, mai complicati, ma soprattutto divertenti e comprensibili. E un ottimo esempio di come tecnica e creatività possano traghettare verso idee di grande gusto.

È il caso dell’ormai famoso “falso” farro. Fatto di croccanti chicchi di sedano rapa, crema di zucchine, estratto di carote, limone arancia e zenzero e mantecato al Parmigiano Reggiano 36 mesi, dona una nota di acidità e freschezza che “apre” il palato

reno falso farro Continua a leggere

I colli Berici e l’Antica Osteria da Penacio

I colli Berici sono un capolavoro di curve e saliscendi tra il verde brillante della campagna, l’ideale per mettere alla prova l’agilità della nostra Volvo V60D5. Se poi ci viene appetito, basta un quarto d’ora per lasciare il centro di Vicenza e trovarsi in uno storico luogo del gusto come l’Antica Osteria da Penacio. Un ambiente caldo e accogliente, la mano versatile di Imera Gianello in cucina con Roberto,

penacio caminetto Continua a leggere

Alla Catina, a Pordenone, tanto e di gusto

Carlo Nappo l’avevamo conosciuto al concorso Emergente: incuriositi da un paio di piatti decisamente intriganti, noi di Volvo abbiamo voluto fargli visita anche a Pordenone. Il giovane chef è al volante di una macchina dalla guida temeraria. In pieno centro di una cittadina tanto gradevole quanto poco avvezza all’alta cucina c’è questo ristorante dalla tripla identità. Rischio altissimo infatti è quello di riuscire a servire oltre 120 coperti per un pranzo di qualità a basso prezzo, fare una pizza come si deve e infine offrire una degustazione di piatti gourmet di grande pregio. Ma il coraggio paga e con un’ottima organizzazione, maestri di livello tra cui Enzo De Prà del Dolada e Mauro Uliassi e tanto savoir faire, il cuoco ottiene un risultato di grande soddisfazione.
Così Carlo ci ha sorpresi con una sequenza di trovate divertenti, a volte azzardate e con una nota dolce spesso in primo piano a fare quasi da filo conduttore, ma sempre decisamente convincenti.
A partire da pane, caviale di salmone e crema di nocciola. Suadente.

catina pane
Continua a leggere